Google+

Cerca un articolo nel blog

Grazie per aver visitato il Blog, adesso sono le ore |

giovedì 27 luglio 2017

CRUCIFIGE! ... CRUCIFIGE!

Veduta aerea Piazza S. Pietro
Veduta aerea di piazza San Pietro, affacciata sul bellissimo colonnato del Bernini, venne realizzata fra il 1656 e il 1667 sotto papa Alessandro VII°

 •  “Il Sinedrio è sempre fedele a se stesso, ricco d'ossequio, povero di profezia”  • 



Non passa giorno che qualche organo della Santa Sede non ne combini una delle sue, la settimana scorsa era toccato a TV2000 il canale televisivo della CEI e quindi del vertice di comando della curia vaticana, che per bocca di padre Arturo Sosa, generale dell'ordine dei gesuiti, e della sua intervistatrice ne aveva sparate di cotte e di crude, deliziatevi qui. Adesso è la volta dell'Osservatore Romano, il giornale del papa, che attacca violentemente quei religiosi perplessi sull'operato del pontefice, definendoli "il Sinedrio dei dissidenti". Mi domando, continuando di questo passo, dove andremo a finire?
Liberamente tratto da un articolo della Redazione de: | © IL FOGLIO | Pubblicato Domenica 23 Luglio 2017


Miserere Nobis Domine Nell'articolo pubblicato sul giornale della santa sede si critica l'atteggiamento di “ostilità e chiusura” di buona parte del clero che secondo il quotidiano cattolico impedirebbe le riforme volute da Francesco e spiega ai dissidenti cosa significa la "fedeltà" al Santo Padre, di più: “Il Sinedrio è sempre fedele a se stesso, ricco di devoto ossequio al passato scambiato per fedeltà alla tradizione, povero di profezia”.

Pretoriani che incitano il popolo

L'ostacolo maggiorare al cambiamento, alla "conversione" che Papa Francesco sta chiedendo alla sua Chiesa? Il clero "dissidente".

A dirlo non è un pulpito qualunque, ma L'Osservatore Romano, quotidiano della Santa Sede, che ieri ha pubblicato un estratto del volume “Bellezza del gaudio evangelico. Al centro della vita Cristiana”, di Giulio Cirignano.

La pubblicazione del testo(il volume è uscito un mese fa, il 20 giugno ndr) è arrivata a 24 ore di distanza dell'intervista rilasciata al Foglio dal cardinale Gerhard Ludwig Müller.

“Io sono sempre stato leale con il Papa, come richiede la nostra fede cattolica, la nostra ecclesiologia”, aveva detto in quel frangente l'ex prefetto della congregazione per la Dottrina della Fede.

Ma a quanto pare non è stato creduto!

NOTA IMPORTANTE:

Sarebbe opportuno chiedere a questi cristiani ricolmi di misericordia: Secondo voi, dato che chi ha dei dubbi legittimi è "povero di profezia", chi sono i "veri profeti", coloro che fanno erigere nelle loro chiese affreschi omo-erotici, o quelli che si trastullano in orge gay nelle Sacre Stanze del Vaticano, oppure chi dice che il demonio è una figura simbolica, o chi santifica quegli atei incalliti, che promuovono la droga e la morte o peggio ancora chi predica e crede che: "un Dio Cattolico non esiste", se codesti sono i vostri "veri profeti", ...POVERA CHIESA E POVERA FEDE!

FAI CLIC QUI PER LEGGERE L'ARTICOLO ORIGINALE SUL SITO WEB DE "© IL FOGLIO"

Nessun commento :

Vuoi commentare questo Post?

Inizio Pagina Su Pagina Giù Fondo Pagina Auto Scroll Stop Scroll