Google+

Cerca un articolo nel blog

Grazie per aver visitato il Blog, adesso sono le ore |

sabato 4 marzo 2017

PROGETTO SCHOLAS OCCURRENTES: UN’ALTRA COMMISTIONE VATICANO-SOROS?


Come può papa Francesco, avere a che fare con chi promuove l'uccisione di bambini non nati e altri programmi espressamente anti-cattolici?



Dopo un nostro recente rapporto sull'elogio di Papa Francesco a un'organizzazione di sinistra chiamata PICO, nata per migliorare, attraverso l'organizzazione la Comunità delle Persone, finanziata dall'imprenditore Soros - siamo stati informati da alcune fonti in lingua spagnola - di un collegamento tra la la Papal Foundation Scholas Occurrentes, fortemente voluta da Papa Francesco e uno stretto alleato di George Soros in Argentina, Eduardo Elsztain.
Liberamente tratto da un'articolo di Maike Hickson, sul sito web d'ispirazione cattolica: | © OnePeter 5 | Martedì 28 Febbraio 2017


Scholas Occurrentes è una fondazione pontificia creata nel 2013 da Papa Francesco, al fine di promuovere progetti educativi in tutto il mondo. Come ho scritto in precedenza , nel marzo del 2016, ero in contatto con uno dei rappresentanti di Scholas Occurrentes, Maria Paz Jurado. Lei al momento mi ha inviato degli opuscoli per bambini che portano il nome di Scholas Occurrentes.
Questo è quanto essa stessa mi ha riferito: Su mia richiesta, Maria Paz Jurado mi ha mandato una raccolta di libretti in lingua spagnola dedicati ai bambini che Scholas ha già prodotto. Intitolati: "Con Francisco a mi lado" ("Con [papa] Francesco al mio fianco"), che mostrano un relativismo morale forte e inconfutabile.

Predicano bene, ma razzolano (molto) male!


Gli opuscoli, ciascuno dei quali contenenti più immagini e citazioni di Papa Francesco, sono dedicate a temi come: famiglia, diversità, autostima e creatività.

Nel libretto sulla diversità, ad esempio, le diverse forme di famiglia - ambiguamente tra coppie omosessuali con bambini - sono presentate in tono neutro, senza distinzioni o definizioni morali, affermando una fluidità nella struttura familiare che è estranea alla dottrina cattolica.

Si dice: "Ci sono bambini che hanno un padre e una madre, altri uno di un solo tipo, altri due dello stesso tipo, altri uno o due di ciascun tipo, uno o due per [stesso] tipo, oppure uno, o nessuno ... "

È questa una propaganda non LGBT? (In effetti, ulteriori ricerche in lingua tedesca rivela che una precedente edizione di questo opuscolo è ancora più esplicita; "Famiglia" con la visualizzazione di una foto con due donne e due bambini insieme come se fosse una normale famiglia)

Ancora un altro libretto, intitolato "Autostima", promuove il concetto di variabile scelta della propria identità. Per esempio, c'è un gatto che vuole essere un cane. Alla fine della storia, un asino aiuta il gatto in questo desiderio, e il gatto viene mostrato seduto in una cuccia con un osso di fronte a lui. Il messaggio è che si può scegliere ciò che si vuole essere e implica anche la libera scelta d'essere maschio o femmina.

Un altro messaggio, proveniente dal libretto "Creatività", implica che Dio stesso sta cambiando le sue leggi immutabili: "Gesù Cristo può anche rompere i limiti fissi e noiosi in cui si cerca di limitarlo per sorprenderci con la sua costante creatività divina" Un lettore teologicamente ben informato su questo testo ha commentato: "Questo è uno schiaffo a coloro che sostengono la visione tradizionale sull'immutabilità del dogma". Lo stesso osservatore - l'autore cattolico, cultore ed esperto di filosofie gnostiche e New Age, H. Reed Armstrong - a cui ho chiesto di leggere e valutare tutti i 15 opuscoli Scholas per i bambini, conclude: "Non c'è nulla di lontanamente cattolico in questi testi. C'è poco riferimento a Dio, un paio di riferimenti fugaci ed ambigui al (Signore) Gesù, non si parla di Maria o dei santi, né di preghiera, di sacrificio o d'abnegazione. È difficile per me provare a capire da dove cominciare."

La casa editrice di questa serie di opuscoli, Clarín, ha chiaramente descritto la collaborazione con Scholas Occurrentes (SO) sul proprio sito web. Alla luce di questo progetto papale con il suo contenuto apparentemente secolarizzato e libertino, è importante notare che i collaboratori pubblici e i sostenitori di questo progetto sono: L'IRSA Fundación che è uno dei "Cooperatori Nazionali" ufficiali di Scholas Occurrentes e che accompagna Scholas "nella sua missione di raggiungere bambini e giovani attraverso l'educazione inclusiva" [il corsivo è mio].

La Fondazione IRSA è stata fondata dalla più grande società immobiliare argentina, denominata Inversiones y Representaciones Sociedad Anónima (IRSA). Il presidente di IRSA, Eduardo Sergio Elsztain, ha costituito questa società con fondi ingenti da parte di George Soros, il quale ha anche collaborato con lui nel 1990. Elsztain è stato più volte descritto come "Soros Golden Boy" perché ha contribuito con successo all'aumento del patrimonio di Soros" ed entrambi hanno avuto insieme un proficuo rapporto di lavoro. Eduardo Elsztain ha frequentato in Papa Francesco in Argentina e lo ha definito "un amico", quando è stato in visita a Roma per un evento di calcio organizzato anche da Scholas Occurrentes.

IRSA, attraverso uno dei suoi centri commerciali (Alto Palermo - Elsztain è il suo proprietario), è legato anche a un gruppo femminista denominato La Casa del Encuentro. Alto Palermo e La Casa del Encuentro insieme nel 2015 hanno pubblicato un video clip promozionale su questioni femminili, in cui si afferma apertamente che Alto Palermo finanzia La Casa del Encuentro. La Casa del Encuentro, sul proprio sito web, difende la pratica dell'aborto, pretestuosamente dicendo che "ogni donna ha il diritto di decidere sul proprio corpo, sulla vita, e sui suoi desideri, quando e in quale momento lei vuole avere figlie e figli, e quando no, la stessa l'organizzazione argentina in questo link, sostiene il "diritto all'aborto legale, sicuro e libero"(iniziato nel 2007), poiché l'aborto non è legale in Argentina. Nel 2015, Alto Palermo ha anche donato fondi per La Casa del Encuentro, tramite sua stessa dichiarazione, nonché in base a una dichiarazione della stessa Casa del Encuentro. (Nel mese di dicembre 2015, La Casa del Encuentro è stata beneficiaria di una donazione di Commercial Group IRSA.)

In questo contesto vale la pena notare che quando George Soros ha visitato l'allora presidente argentino Cristina Fernández de Kirchner nel settembre del 2014, Jose Maria del Corral, all'incontro era presente anche il direttore di Scholas Occurrentes. Nel corso di tale incontro, secondo il quotidiano finanziario argentino Ambito Financiero, Kirchner e Soros hanno parlato di "progetto educativo promosso da Papa Francesco" il quale chiamò Scholas Occurrentes e che il pontefice delegò Cristina [Kirchner] a presentarlo alle Nazioni Unite [ONU], a quel tempo,nel 2010, la Kirchner aveva già legalizzato i cosiddetti matrimoni omosessuali ed era, lei stessa, diventata la madrina di un bambino di una coppia lesbica battezzato in una chiesa cattolica. Eppure, lei ancora era, agli occhi di Papa Francesco, la persona giusta per presentare il suo nuovo progetto educativo alle Nazioni Unite.

Così, possiamo ragionevolmente concludere che gli alleati di George Soros stanno finanziando progetti papali che tendono ad "attenuare" il messaggio cattolico in questi opuscoli per l'infanzia, e che stanno aiutando ad incrementare e diffondere la "teoria del genere" in tutto il mondo?

Questo non è, naturalmente, l'unica prova circa l'apparentemente sviluppo della collaborazione tra George Soros e Papa Francesco. LifeSiteNews - nel 2015 - ha riferito che un collaboratore di Soros, Jeffrey Sachs "è stato presente in diverse conferenze Vaticane" e come ha riferito anche lo stessa Sachs nel 2015, è stato per lungo tempo appoggiato e sostenuto da George Soros. Nel 2006, Soros ha contribuito con 50 milioni di dollari a progetti in tutto il mondo di Jeffrey Sachs. Inoltre, la giornalista Elizabeth Yore della rivista cattolica The Remnant ha riferito nel 2016 circa le ripetute visite di Jeffrey Sachs in Vaticano.

Come ho detto prima: come può Francesco - un papa così attento ai poveri, quegli che lui stesso definisce "scarti" - avere a che fare con questi grandi investitori finanziari che mortificano gli umili e allo stesso tempo promuovono l'uccisione di bambini non nati e altri programmi espressamente anti-cattolici?

OnePeterFive ha diramato una richiesta di chiarimento al Vaticano, ma dal momento della pubblicazione ad oggi non ha ricevuto alcuna risposta. Se in futuro dovessimo riceverne una, aggiorneremo questa triste storia.

NOTA IMPORTANTE:

In quanto a me, mi ero riproposto (vedi questo post) di non pubblicare più nulla di negativo nei confronti del papa, salvo accadimenti gravi e questo, purtroppo, ha tutta l'aria d'essere uno di questi. Speriamo di no.
P.S. Dopo aver pubblicato questo post ho trovato altro materiale "scottante" in merito, potete prenderne visionare QUI, buona lettura! (l'articolo è in lingua inglese, appena tradotto aggiungerò il post.)

Nessun commento :

Vuoi commentare questo Post?

Inizio Pagina Su Pagina Giù Fondo Pagina Auto Scroll Stop Scroll