Google+

Cerca un articolo nel blog

Grazie per aver visitato il Blog, adesso sono le ore |

mercoledì 21 dicembre 2016

CONDANNARE IL “VILE DENARO”, SENZA ALCUNA MEMORIA DEL BARBARO DISPREZZO CHE STERMINA I NOSTRI FRATELLI


 •  PREGHIAMO PER QUESTI BOCCIOLI RECISI, IN NOME DI UN DIO CRUDELE CHE NON PUÒ ESISTERE  • 



“Nessuno scontro di civiltà, c'entra solo il denaro” Il segretario generale della Cei, il Card. Nunzio Galantino, denuncia “il terrorismo del linguaggio” perché, a parere suo e ovviamente a ragione, “si uccide anche con la calunnia”.
“Giustificare il male significa moltiplicarlo”  Gustave Le Bon

Quello che questi pastori modernisti non dicono



Nunzio Galantino, segretario generale della Conferenza episcopale italiana, ribadisce quanto già detto in occasione di altri attentati che in tempi recenti hanno insanguinato l’Europa: è tutta colpa del denaro, la fede non c’entra. Intervistato dal Corriere della Sera, il presule spiega che «chi fa queste cose si propone proprio di paralizzarci. Ma non è un segno di incoscienza dire: non possiamo fare il loro gioco e dare a queste persone il potere di annientare qualsiasi voglia di vivere, di andare avanti, di cambiare.»


Lo scontro di civiltà è ciò che si propongono i violenti. Se anche ci fosse questo, e io non lo credo, al fondo c’è soltanto egoismo e sopraffazione. Guadagna chi ha interessi di potere o denaro, chi commercia in armi. Alla fine, nelle guerre, va a morire la povera gente. I signori si arricchiscono


Galantino parla della violenza diffusa, facendo diversi distinguo: «Io non voglio mettere tutto insieme. Però la volgarità e l’aggressività del linguaggio alimentano un clima che incattivisce le persone e allontana gli sforzi di convivenza pacifica. Esiste – ha aggiunto – anche un terrorismo del linguaggio, si uccide anche con la calunnia. Guardi nei media, in tv, la politica. Per non parlare dei social network: la parola di un imbecille vale come quella di un Nobel, come diceva Eco (grande teologo), e spesso la parola di un violento o di un guerrafondaio ha molto più sostegno».

PREGHIAMO PER TUTTI QUESTI BOCCIOLI RECISI,
IN NOME DI UN DIO CRUDELE CHE NON PUÒ ESISTERE

IL FOGLIO ONLINE | La Redazione | Martedì 20 Dicembre 2016
LIBERAMENTE TRATTO DA UN'ARTICOLO APPARSO SUL SITO WEB DE: "IL FOGLIO" MARTEDÌ 20 DICEMBRE 2016

Nessun commento :

Posta un commento

Inizio Pagina Su Pagina Giù Fondo Pagina Auto Scroll Stop Scroll