Google+

Cerca un articolo nel blog

Grazie per aver visitato il Blog, adesso sono le ore |

martedì 26 aprile 2016

RIMASERO CIECHI, SENZA VEDERE LA VERITÀ DELLA MIA PAROLA

 • soltanto i piccoli dettagli rendono grandi i piccoli, ...è il MIO AMORE, che è presente in loro • 


«Ho visto due edifici che venivano costruiti, esattamente uguali: sia nella progettazione, che nei materiali e nelle fondamenta; le persone che li stavano costruendo erano molto simili nel modo di vestire, nei gesti, nella loro amabilità, nel modo di muoversi, nella cortesia nei confronti dei loro fratelli. »

  VISIONE CONCESSA DA NOSTRO SIGNORE A LUZ DE MARIA | 20 APRILE 2016  

RIMASERO CIECHI, SENZA LA VERITÀ DELLA MIA PAROLA

Guardavo le due costruzioni e restavo ammirata dalla struttura di entrambi gli edifici e per le persone che li stavano costruendo, provavo stupore e nonostante cercassi, non riuscivo a trovare nessuna differenza tra i due.
Cristo mi chiese di continuare a guardare. Io continua a vedere tutto uguale e non riuscivo a cogliere nessun dettaglio diverso tra i due.

Da un momento all'altro però, le persone che stavano in uno degli edifici si misero a litigare tra loro, avevano smesso di aiutarsi a vicenda come avevano fatto fino ad allora. La fraternità si era interrotta, ciascuno pensava per sé ed allora mi accorsi della differenza: avevano smesso di metterci tutto l’impegno nella costruzione dell’edificio, i materiali non venivano preparati con la stessa attenzione di prima ed il lavoro veniva svolto di nascosto.

Quando un fratello sapeva di essere guardato, fingeva di lavorare bene, ma appena sapevano di non essere visti, tutti lavoravano in modo trascurato.

Quando i due edifici furono terminati, Cristo ne toccò uno e si illuminò e quindi toccò anche l’altro, che invece crollò.

Cristo mi disse:
“Figlia, guarda con attenzione, ci sono figli che si impegnano e figli che vivono solo di apparenze, sembrano uguali e sembra che facciano lo stesso lavoro e che rendano allo stesso modo, ma non è così.

È veramente difficile distinguerli e la differenza la fanno soltanto i piccoli dettagli, che rendono grandi i piccoli ed il piccolo dettaglio è il MIO AMORE, che è presente in loro. Loro lavorano con il loro fratello.”


Continuavo a guardare ed ora le persone non erano uguali a come le vedevo prima. Avevano reagito in modo differente alle loro apparenze. Di fronte ad un imprevisto si erano trasformate in persone diverse da quelle che avevo visto all'opera in precedenza.

Cristo mi dice:
“Mia amata, vi ho detto di non fidarvi delle apparenze ed al momento quello che succede sembra poco, ma è molto importante. Questo è il modo in cui il nemico si insinua nei Miei figli, entra lentamente, con persone che sembrano fare il bene e non lo fanno, sembrano sapere tutto e non sanno niente, sembrano ma non sono altro che apparenze…

Ogni mattone di quegli edifici è stato messo con attenzione, perché contengono il Mio Amore, ma all'uomo piacciono le cose passeggere e alle donne piace essere maltrattate dal maschio, hanno dimenticato l’Amore, quello che Io vi lasciai.

Figlia amata, due edifici possono sembrare uguali in tutto, ma all'interno, quelli che li abitano non sono gli stessi. In questo edificio gli inquilini stessi non davano frutto. Il primo edificio era debole perché la sua struttura era stata incrinata dalla collera, dalla disunione, gli inquilini facevano quello che volevano e facevano entrare chiunque arrivasse. Non avevano regole, non avevano rispetto nemmeno di loro stessi, vivevano di apparenze, per apparire migliori all'interno della società ed essere accettati da tutti. Calpestavano i loro fratelli, guardandoli con disprezzo. Quando venivano richiamati, prendevano il cammino che era più conveniente per loro, non amavano nemmeno loro stessi.

Invece nell'altro edificio c’era pace ed armonia. Il Mio Spirito viene bene accolto da tutti, il decoro regna ovunque, la fratellanza paralizza qualsiasi sentimento estraneo alla Mia Volontà, i fratelli vengono accettati e vengono introdotti al Mio Amore.

Quello che sembra identico in verità non è uguale, è solo una patina esteriore. In questo modo, figlia, si introdurrà il male nella Mia Casa, senza che sembri il male. Causerà distruzioni, si farà passare per il bene quello che è il male. Il male sfiderà i Miei figli per scagliarli nel fuoco ed in questo modo quelli che non saranno preparati cadranno, non sapendolo riconoscere”.


La terra si aprì davanti ai Miei occhi e la base che sosteneva i due edifici era una sola.


UNA VOCE STAVA DICENDO:

RIMASERO CIECHI, SENZA VEDERE LA VERITÀ DELLA MIA PAROLA.

E Cristo mi dice:
“Figlia Mia, è così che il male cresce, apparendo come il bene, per confondere gli uomini. La base è una sola per tutta la costruzione, ma l’uomo con le sue bramosie ha posto i suoi interessi al di sopra di quanto non gli appartiene.

Per questo motivo l’umanità soffrirà, per il suo egoismo e per la sua idolatria nei confronti del materialismo e nei confronti dello stesso uomo”.


Dette queste parole, la terra si chiuse, la cattiva costruzione si andava sgretolando, poco a poco ed in ogni pezzo della costruzione che cadeva, vedevo nomi, peccati contro i Comandamenti, contro i Sacramenti, contro le Opere di Misericordia e contro le Virtù. Ogni pezzo veniva attirato da una forza che usciva dalla terra e veniva inghiottito dalla terra stessa, che faceva così sparire tutti questi peccati.

Qualcosa brillò nel Cielo, volsi lo sguardo e
vidi una Croce nel Cielo assieme al numero 7

La visione terminò così.
Amen.
TUTTI I MESSAGGI RIPORTATI NEL BLOG SONO DA CONSIDERARSI COME SEMPLICI NOTE INFORMATIVE
IN QUANTO NON È OBIETTIVAMENTE POSSIBILE VERIFICARE LA LORO REALE ATTENDIBILITÀ.

Nessun commento :

Vuoi commentare questo Post?

Inizio Pagina Su Pagina Giù Fondo Pagina Auto Scroll Stop Scroll