Google+

Cerca un articolo nel blog

Grazie per aver visitato il Blog, adesso sono le ore |

mercoledì 25 novembre 2015

LA RUSSIA PREANNUNCIA MISURE SEVERE CONTRO LA TURCHIA

caccia russo in fiamme

 •  PROVE DI TERZA GUERRA MONDIALE IN EUROPA: RUSSIA E TURCHIA SI SFIDANO  • 


Le autorità russe si rallegrano per l’operazione congiunta con le forze siriane con cui è stato tratto in salvo uno dei due piloti del jet di Mosca abbattuto dalla Turchia, ma intanto alzano i toni con Ankara e predispongono contromisure.

Il ministro degli esteri russo Serghiei Lavrov dichiara che l’abbattimento avvenuto vicino al confine siriano è stato un gesto premeditato e punta il dito contro l’aiuto turco ai ribelli siriani e il commercio illegale del petrolio dell’Isil.

“Il problema non è la tragedia che abbiamo vissuto ieri”, sostiene il presidente russo Vladimir Putin. “Il problema è più profondo. Noi, e non solo noi, osserviamo come le autorità turche perseguano da molti anni politiche di islamizzazione del loro Paese.”

Mentre Mosca minaccia di cancellare progetti di cooperazione economica con la Tu “La Turchia non appoggia tensioni, crisi o ostilità” afferma il presidente Erdogan. “La Turchia sta sempre dalla parte della pace, della diplomazia e del dialogo. Continueremo a mantenere questo atteggiamento.”

Ma intanto la Russia invia nella sua base a Lattakia missili del sistema di difesa aerea S-400, in grado di abbattere velivoli a lunga distanza, come per scoraggiare nuove azioni di Ankara.

Mosca nega che il suo jet abbia violato lo spazio aereo turco. Ankara dichiara che alcune parti sono cadute in territorio turco, ferendo due persone.

Nessun commento :

Vuoi commentare questo Post?

Inizio Pagina Su Pagina Giù Fondo Pagina Auto Scroll Stop Scroll