Google+

Cerca un articolo nel blog

Grazie per aver visitato il Blog, adesso sono le ore |

sabato 21 novembre 2015

ARRIVA ATTILA E PORTA L'INVERNO CON NEVE E STRAVENTO

Perturbazione attila

 •  Il "flagello di Dio", ha già valicato le Alpi  • 


Dopo una lunghissima estate di San Martino, che ha fatto rimandare per giorni il 'cambio-armadi', era inevitabile che, a fine novembre, l'inverno si facesse sentire. Ma nonostante ciò, l'arrivo di 'Attila' ha gettato nello sconforto i più metereopatici.

LE PREVISIONI DETTAGLIATE PER IL WEEKEND

La perturbazione chiamata come il famoso 'flagello di Dio', ha già valicato le Alpi e si appresta a portare tempeste di vento, neve, freddo e tantissima pioggia. Insomma, in questo fine settimana saremo invasi dall'aria artica che proviene direttamente dal Polo Nord. Per il momento a fare le spese di Attila sono Svizzera e Austria, ma si sta per aprire la 'porta della bora', sulle Alpi del Friuli Venezia Giulia, mentre uno spiffero di Attila arriverà anche attraverso la valle del Rodano, nella Francia sud-orientale.

I primi obiettivi di Attila? Il Mar Ligure, la Sardegna e il Tirreno, che saranno colpiti da venti di bufera con raffiche fino a 110 km/h. A Nord-Est soffierà invece la Bora, con raffiche fino a 115 km/h. Già oggi si aspetta maltempo su Toscana, Lazio, Umbria, Emilia Romagna e Lombardia meridionale e segnatamente su Pavese e Cremonese. Sopra i 700 metri di altitudine, l'Appennino sarà imbiancato da una nevicata abbondante. Neve anche al nord, a partire dai 1000 metri fin sopra i 300 metri. E il superfreddo arriverà domani, con un calo termico di ben 15 gradi.

Nessun commento :

Vuoi commentare questo Post?

Inizio Pagina Su Pagina Giù Fondo Pagina Auto Scroll Stop Scroll